Università in UK: superare il blocco dello scrittore per redigere un personal statement onesto e accattivante. Mappa editoriale per studenti all’estero di successo.

L’Università in UK è il tuo sogno e sei già pronto a fare domanda di ammissione ma non sai bene come redigere un personal statement nel migliore dei modi?

Niente panico! Continua a leggere: ti spiegheremo come organizzare una mappa concettuale, che ti aiuti a scrivere una presentazione di te stesso onesta ed efficace.

Università in UK

Per prima cosa, è bene partire dalle basi: per l’Università in UK di cosa parliamo, quando parliamo di personal statement?

Il personal statement è uno dei documenti più importanti da inviare in allegato alla domanda di iscrizione ad un corso di Laurea Undergraduate inglese. Specificamente si tratta di una presentazione personale in cui dovrai evidenziare la motivazione che ti ha indotto a scegliere il corso di laurea per cui stai applicando in quella specifica Università in UK.

Come tutti i documenti ufficiali, anche il personal statement deve necessariamente rispondere a criteri ben precisi: adottando una linea editoriale semplice, dovrai fornire per iscritto al tuo selezionatore tutte quelle informazioni che, nel modo più chiaro possibile, ti rendano ai suoi occhi un candidato valido e, soprattutto, idoneo a uno specifico corso di laurea.

Ma da dove iniziare per consegnare una lettera motivazionale efficace per l’Università in UK?

La fase di preparazione: ricerca e analisi dei dati.

Dal momento che potrai presentare un solo personal statement, valido per tutte e 5 le Application che farai, sarà fondamentale prepararlo nel migliore dei modi, includendo al suo interno solo i tratti comuni dei 5 corsi di laurea e tralasciando i nomi delle Università in UK per cui farai domanda.

Per redigere un buon personal statement, prima di iniziare a scrivere, dovrai necessariamente concentrarti sulla fase di ricerca preliminare, navigando sui siti di tutte le Università in cui desidereresti essere ammesso, stilando una lista dei loro punti di forza e sottolineando quelli comuni.

Sulla base dei dati raccolti, dovrai essere abile nell’esporre la tua autopresentazione. Non è un esercizio facile ma con una buona pianificazione, riuscirai a creare un testo “autopromozionale” che, tuttavia, non sembri spiccatamente “pubblicitario”.

Per raggiungere un risultato soddisfacente, ti consigliamo di prendere tempo e di non avere fretta. Non scrivere di getto, rifletti, lavora sulle bozze e revisiona. Infine chiedi un feedback su forma e contenuti a un tuo insegnante o a una persona di fiducia, possibilmente madrelingua o bilingue.

I dettagli tecnici e le caratteristiche editoriali

In fase di redazione e di correzione dovrai controllare che il tuo personal statement risponda a questi criteri specifici: il testo non dovrà, infatti, superare i 4.000 caratteri, le 47 righe e dovrà:

Per essere ammesso all’Università in UK il tuo Personal Statement deve essere scritto rigorosamente in inglese corretto:

L’uso corretto della lingua madre del Paese che ti ospiterà, non è affatto banale. Per presentare un documento di qualità, ti consigliamo di agire per tempo.

Non scrivere il personal statement all’ultimo momento ma prova ad organizzarlo in diversi step. Scrivi più bozze dello stesso testo e apporta le correzioni che ritieni necessarie. Quando i contenuti ti avranno soddisfatto, fai controllare la forma da una persona di fiducia per essere sicuro di aver corretto eventuali refusi.

Essere onesto e personale

Se si chiama “personal” statement, ci sarà un perché! Non puoi copiare: online troverai molti modelli predefiniti che noi ti consigliamo di ignorare. UCAS utilizza, in fase di analisi, un sistema di Similarity Detection che confronterà il tuo personal statement con altri documenti o fonti presenti nella banca dati e sul web. Ti consigliamo di non cadere in una leggerezza del genere che potrebbe pregiudicare l’intera ammissione.

Possedere uno stile equilibrato e una logica interna

Mostra entusiasmo e motivazione ma evita toni confidenziali o semplicemente scherzosi perché questo è un documento ufficiale, che mal si presta a libertà stilistiche. Inoltre assicurati che tutte le frasi siano chiare, incisive e brevi! Il testo, nella sua completezza, deve rispondere a una logica interna ben precisa: appena terminato un concetto, vai a capo e inizia un nuovo capoverso.

In questo modo darai respiro al contenuto e aiuterai il lettore che, davanti a un muro di parole, potrebbe affaticarsi e, di conseguenza, indisporsi.

Come ripartire il testo e cosa scrivere per fare domanda all’Università in UK

Prima di iniziare a scrivere, prendi carta e penna e fai uno schema che ti aiuterà a ripartire il testo in punti chiave. Questo esercizio ti aiuterà a non entrare in confusione e a creare un contenuto editoriale omogeneo, coerente e facile non solo da scrivere, ma soprattutto da leggere.

Ti ricordiamo che il personal statement dovrà contenere per l’80% contenuti accademici e per il 20% contenuti, riguardanti le attività extra-scolastiche. Fondamentale sarà non fare un mero elenco di attività ma concentrarsi sul cosiddetto ABC rule:

A > Attività, fatte fino a questo momento

B >  Benefici che tali attività hanno apportato al tuo percorso formativo e personale. Le skills acquisite, le competenze maturate e le attitudini scoperte.

C > Valore aggiunto apportato da tali attività alla tua preparazione in vista del corso universitario per il quale stai presentando domanda di ammissione.

Infine gli studenti stranieri sarebbe bene che sottolineassero perché desiderano studiare nel Regno Unito e non nel proprio Paese e quali corsi o test in inglese hanno fatto per acquisire specifiche competenze linguistiche.

Vista la grande quantità di informazioni che dovrai comunicare, ti suggeriamo di dividere il Personal Statement in 3 parti:

L’introduzione

Ossia una sola frase incisiva che invogli il selezionatore a proseguire con la lettura.

Il cuore del testo

Subito dopo l’introduzione, redigi il “cuore” del testo e metti in evidenza, con periodi perfettamente consequenziali tra loro:

  1. I motivi per cui sei interessato a quel corso di studi specifico
  2. Il tuo entusiasmo
  3. Le materie studiate sino a questo momento e correlate ai corsi di studi per cui stai applicando
  4. Tutte le attività extra-scolastiche che abbiano un’attinenza con il corso di studi per cui stai facendo domanda
  5. Tutti gli hobby, gli interessi o le attività di volontariato che ti rendano, agli occhi di chi ti selezionerà, un candidato ideale.

Un suggerimento: metti in evidenza, soprattutto, le skills organizzative e le abilità interpersonali che tendono sempre ad essere apprezzate.

Le conclusioni

Nella fase conclusiva del tuo personal statement dovrai rimarcare le tue peculiarità e ribadire la tua motivazione e il tuo entusiasmo. Ricorda che la competizione per accedere ai corsi di laurea in UK è molto alta e dovrai dare alle Università validi motivi per preferire la tua candidatura  a quella di un altro studente ugualmente preparato.

Adesso sei pronto a redigere un Personal Statement efficace o hai altre domande? Per tenere sempre a mente questi punti chiave, stampa le linee guida, la mappa concettuale, e la timeline messe a disposizione da UCAS e inizia a scrivere!

Per avere maggiore chiarezza espositiva e acquisire più sicurezza, utilizza le linee guida delle domande presenti in questo foglio di lavoro!

, ,