Il tuo sogno è frequentare l’Università in un paese anglofono ma Londra proprio non fa per te? Applicare per un’Università in Scozia può essere un’ottima idea. Hai mai sentito parlare, per esempio, della bellezza di Edimburgo? Un un piccolo centro, molto famoso per le Università prestigiose che ospita e il clima internazionale che vi si respira!

università in scozia

Certamente frequentare l’Università in Scozia ha i suoi vantaggi. Per esempio è innegabile che la Scozia sia economica, che dia maggiore possibilità di entrare e ottenere una borsa di studio all’Università e che sia meno dispersiva ma non per questo poco appagante o stimolante.

Quindi, se frequentare l’Università in Scozia ha i suoi vantaggi, perché non provare? Ma attenzione: come sempre prima informati. I corsi e le lezioni sono diverse da quelli italiani. Sei curioso? Allora leggi di più!

Partiamo dal sistema universitario: in cosa differisce?

Il sistema universitario scozzese è più snello rispetto a quello italiano: studierai materie di studio pertinenti al tuo corso di laurea e non farai tanti piccoli esami per ottenere i crediti formativi che ti servono per laurearti.

Gli esami sono pochi, settati su un timetable ben preciso, e finalizzati a formare lo studente in maniera microspecialistica. Non ci saranno materie riempitive. Se, per esempio, studi Business, probabilmente tra le materie di studio ci saranno: Business Ethics, Contabilità, Marketing e non Storia e Letteratura come a volte in Italia capita.

Tuttavia, bisogna sempre considerare i programmi di studio messi a disposizione dalle singole Università. Nel caso del corso in Arte – Scienze e Scienze Sociali dell’Università di Glasgow, per fare un esempio, vi è la possibilità di studiare anche materie generiche prima di specializzarsi in quelle predilette. I livelli di specializzazione, ad ogni modo, spesso dipendono anche dalla padronanza e dal livello linguistico posseduto.

Invece, a differenza del resto del Regno Unito, i corsi di laurea all’Università di Edimburgo possono talvolta avere nomi differenti: per esempio in molte facoltà, il programma di studio equivalente alla “laurea di primo livello” non è chiamato “Bachelor Degree” ma “Master”. Specificamente i percorsi di studio possiedono la dicitura “MA (Hons)” che non ha nulla a che vedere, come invece si potrebbe pensare, con i Master post-lauream.

Infine per quanto riguarda i campi di studio scientifici, come ingegneria, chimica e fisica, si può scegliere tra due percorsi base che, pur non essendo in entrambi i casi paragonabili a percorsi post-lauream, differiscono per durata. Il “MPhys” , per fare un esempio, prevede un anno di approfondimento in più rispetto al “BSc”.

Recupero Esami non superati: che cos’è?

In Scozia, per accedere all’anno universitario successivo, è indispensabile superare tutti gli esami previsti. Tuttavia può capitare di non farcela e di dover recuperare, per non perdere l’anno, determinate materie durante la sessione estiva.

In Italia non è così: ci sono esami che, se non superati, non ti consentono di accedere ai moduli successivi ma con un minimo di crediti previsto dal rettorato, all’anno successivo è possibile accedere. Pertanto se non vuoi godere di un sistema universitario selettivo, ti conviene restare in Italia.

Le lezioni: lectures e tutorials

A differenza del sistema universitario italiano, quello scozzese prevede due tipologie di lezioni: le Lectures e i Tutorials. 

Le Lectures, in verità assomigliano molto alle nostre lezioni universitarie perché si svolgono in ampie aule in cui il professore, al cospetto di più di 300 studenti, espone degli argomenti, consegna del materiale di approfondimento, fa visionare delle slide e chiede agli alunni di prendere appunti.

I Tutorials, invece, sono un prerogativa del sistema scolastico straniero e scozzese in particolare: essi differiscono dalle Lectures perché richiedono una preparazione preliminare da parte degli studenti. Si possono considerare una specie di laboratori in cui, in aule molto più ridotte rispetto a quelle utilizzate per le Lectures, gli studenti hanno un confronto diretto con il docente e possono approfondire i topic di studio.

 

Le attività extra-curriculari

Il sistema universitario scozzese è caratterizzato da attività extra-curriculari a cui gli studenti possono iscriversi: corsi sportivi, laboratori creativi, teatrali o accademici. Perché tutti lo fanno? Sia per ampliare il proprio CV, sia per socializzare. Non credere di trovare, all’interno dell’Università in Scozia, solo scozzesi. L’ambiente che troverai sarà internazionale e questo potrebbe stimolarti tantissimo. Sicuro di farcela?

Gli studenti lavoratori

A questo aspetto dovrai abituarti: molti studenti in Scozia lavorano e non per mantenersi agli studi ma per strutturare meglio il CV e ottenere, dopo il master, un lavoro migliore e inerente il proprio percorso. Addirittura è l’Università che mette a disposizione del personale che ha il compito di aiutare lo studente a migliorare il CV. 

Inoltre va detto che generalmente le Università scozzesi, in accordo con il Governo, tendono a mettere a disposizione delle informazioni o dei percorsi lavorativi agevolati per gli studenti. Qualora il corso di studi, anche nel caso della scuola superiore, dovesse prevederlo, è pratica comune mettere a disposizione dei ragazzi i contatti con le aziende e offrire loro possibilità di carriera che altrimenti non avrebbero. 

I criteri di avviamento alla professione sono, comunque, vari: se anche tu sei interessato a questo tipo di opportunità, informati presso la tua Università per capire i requisiti necessari e le dinamiche, che restano più snelle rispetto a quelle italiane. Come, infatti, abbiamo visto, nonostante vi siano differenze tra i vari Atenei, una prerogativa resta comune e invariata: gli studenti godono di importanti vantaggi e, se vogliono, possono compiere i loro studi ed essere inseriti nel sistema lavorativo.

Incredibile, vero? In realtà se la Scozia non ti piace o preferisci altre mete, non disperarti. Nei paesi anglofoni il sistema universitario è per tanti aspetti simile a questo a cui abbiamo appena accennato. Il meglio deve ancora venire e siamo certi che, una volta partito, non farai fatica a darci ragione. 

 

 

, , ,